Manifestazione fortemente voluta dall’amministrazione comunale guidata da Alfio Russo, che abbraccerà tutto il periodo primaverile dell’anno in corso. Il sipario si alzerà ufficialmente sabato 21 marzo 2015 e il ricco programma di eventi si protrarrà sino al 21 giugno prossimo. Tre mesi intensi in cui il ridente paese pedemontano sarà al centro dell’attenzione con varie iniziative che animeranno i giorni festivi, prefestivi e non solo. L’organizzazione e l’elaborazione del programma di “Etna in Primavera” è curata da Graziella Torrisi, vicepresidente del Consiglio Comunale zafferanese.
Il via è previsto il 21 marzo con il convegno organizzato da Kivanis International su “Le Faglie dell’Etna ed il Gas radon: c’è qualcosa che dobbiamo sapere”. Il giorno successivo, domenica 22 marzo spazio per la prima giornata della salute con la presenza in piazza Umberto di appositi stand per il controllo dell’udito e di volontari della Protezione Civile che distribuiranno uova pasquali con offerte finalizzate alla ricerca scientifica. Nel medesimo contesto sarà anche possibile sottoporsi alla misurazione dei valori relativi a glicemia e pressione.
Il 29 marzo, domenica delle Palme, è in programma l’atteso concerto della Schola Cantorum “Etnaensis” all’interno della Chiesa Madre di Zafferana.
Poi, dopo la Santa Pasqua datata 5 aprile, dall’11 al 18 aprile è in programma la “Festa del libro” che, in particolare, il 12 aprile coinvolgerà gli alunni delle scuole elementari, autori e illustratori di libri per l’infanzia a cura del Circolo Didattico “De Roberto” di Zafferana Etnea. Sempre il 12 aprile si svolgerà un’interessante sfilata arricchita da balli a cura dell’Accademia di danze storiche dell’800 siciliano.
Il 18 aprile si terrà un incontro promosso dal locale Kivanis sul tema “La grande eruzione del 1669 di Catania: l’impatto sulla popolazione è la gestione dell’emergenza”.
Nell’ambito dell’edizione 2015 di “Etna in Primavera” non ci si è dimenticati di uno dei fiori all’occhiello dell’intera comunità zafferanese, primatista conclamata nell’ambito della raccolta differenziata. Il 19 aprile, infatti, andrà in scena “PuliAmo”, evento finalizzato alla pulizia dei boschi nel contesto di una giornata ecologica con ulteriore promozione dell’obiettivo “rifiuti zero” e di un mercatino dell’usato. Lo stesso giorno 19, ma in mattinata alle ore 11,00, previste le performance di Laura Giordani e Laura De Palma impegnate in “Canti di Balistreri”.
Nel giorno festivo del 25 aprile saranno protagoniste alcune band musicali emergenti che si esibiranno nella centralissima piazza Umberto.
Aquilone protagonista il 26 aprile con una manifestazione tutta dedicata ai più piccoli e non solo.
Altro appuntamento da non mancare il 1° maggio in occasione di “Sicilia mia tra lu Cantu” e la poesia di Gianni Sineri e Colapesci.

Il 3 maggio spazio a “Bummuli e quartare” – impara l’arte, all’esibizione di un gruppo folk, ad un’estemporanea di pittura a cura dell’Associazione Giuseppe Sciuti e –alle ore 19,30- ad un atteso concerto di musica lirica all’interno dell’Aula Consiliare in Municipio.
Il 10 maggio saranno protagoniste le due ruote in occasione di “Bici in città”, manifestazione non competitiva che si svolgerà su percorso cittadino.
Il programma della manifestazione prevede ancora il 15 maggio l’appuntamento con l’Associazione “Calicanto” che presenterà “Pensieri in faccia”, un libro dello scrittore Vladimir Di Prima.
Il 17 maggio si terrà una dimostrazione sportiva di “bastone siciliano” mentre l’Aula Consiliare ospiterà la proiezione del documentario “Zafferana e l’Etna” curato da Giovanni Tomarchio.
Il 24 maggio è in programma il secondo appuntamento con “PuliAmo” e, contestualmente, l’esibizione di Pupi Siciliani a cura dei Fratelli Napoli. Dal 30 maggio al 5 giugno andrà in scena la “personale di pittura” su papiro di Michele Patane’ mentre il 30 e 31 maggio è previsto il clou di “Etna in Primavera 2015” in occasione della “Festa del Miele” con la partecipazione dell’Associazione provinciale Cuochi Etnei.
Singolare peculiarità dell’intero cartellone di eventi sarà rappresentata dall’arazzo di sale (avente come tema api e monumenti storici) che sarà realizzato in via Carso accanto al Municipio. Il 2 giugno, Festa della Repubblica, ci sarà la possibilità di effettuare una salutare escursione in località “Schiena dell’Asino” sino a tornante Fiorino dove esiste area attrezzata per pic-nic. Il 4 e 5 giugno saranno protagoniste le scuole medie di Zafferana con “Musica…naturalmente”: escursioni, concerti, mostre fotografiche etc. mentre il 7 giugno è prevista l’Esibizione di danza latino americana a cura Associazione Real Talent e l’animazione in piazza per i più piccoli. Nello stesso giorno si terrà anche la tradizionale processione del Corpus Domini.
Il 10 giugno l’Istituto Comprensivo “De Roberto” sarà protagonista del musical inedito in due atti dal titolo “I passi della vita” ed il 14 giugno la compagnia teatrale “Gli Sbandati”, alle ore 18, si produrrà in momenti teatrali in piazza.
Gran chiusura, infine, il 20 giugno con il saggio di ginnastica ritmica nell’Anfiteatro comunale “Falcone-Borsellino” ed il 21 giugno quando la Compagnia teatrale “Val Calanna Teatro” sarà protagonista di esibizioni teatrali e di giochi antichi senza frontiere.
Per l’intera durata della manifestazione previste, inoltre, le esposizioni in piazza di maestri nella lavorazione della ceramica, del ferro battuto, di antichi mestieri e di esperti nell’arte del “tuppetturu”. Previsto, inoltre, un adeguato arredo urbano con tappeti verdi e fiori posti davanti agli esercizi commerciali che aderiranno all’iniziativa mentre i ristoranti di Zafferana proporranno un menù a prezzo fisso di 15 euro (10 euro per bambini).
Inoltre, sarà possibile visitare il Museo degli Antichi Mestieri ubicato nella Palazzina Liberty all’interno del Parco Comunale e ci sarà spazio per il Concorso del più bel balcone infiorato con in palio un quadro donato al vincitore dall’”Associazione Sciuti”.

Scrivi