Zero Assoluto: “I brani più importanti sono nati in Sicilia”

di Elisa Guccione

Foto Servizio Vincenzo Musumeci

CATANIA – Simpatici, allegri e disponibili. Matteo Maffucci e Thomas De Gasperi,  ovvero gli “Zero Assoluto”, piacciono sia alle mamme che alle figlie per la loro semplicità. Recentemente li abbiamo visti tra i protagonisti di Sanremo 2016 e adesso con la loro “Di me e di te” sono tra i protagonisti di “Meraviglioso”, il nuovo show di Salvo La Rosa in onda tutti i martedì, ore 21.00, su TGS canale 15 per tutta la Sicilia, RTP canale 17 e 646 per Messina e Reggio Calabria e su Viva L’Italia canale 879 di Sky. Incontriamo i due musicisti subito dopo il soundcheck nel backstage del Teatro Abc tra le urla di ammiratrici che li chiamano desiderose di ottenere un abbraccio dai loro artisti del cuore.

Ph Vincenzo Musumeci

Ph Vincenzo Musumeci

Il 18 marzo è uscito il vostro nuovo album “Di me e di te”. Il brano che dà il nome all’album è stato presentato a Sanremo 2016. Cosa significa ritornare e cantare all’Ariston?

Di me e di te” ci sta dando molte soddisfazioni – dichiara Matteo Maffucci – Sanremo è stata un’esperienza pazzesca che ci ha dato sempre delle grandi gioie, perché è inutile negare che il Festival regala quella spinta giusta per far arrivare le canzoni alla gente e far apprezzare il proprio lavoro”.

Qual è il rapporto con chi vi segue?

Ph Vincenzo Musumeci

Ph Vincenzo Musumeci

“Ogni volta che abbiamo la possibilità di incontrare il nostro pubblico sentiamo l’esigenza di non limitarci alla foto o all’autografo ma abbiamo la voglia di creare un vero rapporto empatico. Ci piace dialogare e conoscere chi ci ama”.

Ritornate spesso in Sicilia. Cos’è la nostra terra per gli Zero Assoluto?

“I live più importanti, i primi veri concerti sono stati fatti in Sicilia –aggiunge Thomas De Gasperi– Qui abbiamo scritto “Svegliarsi la mattina”, uno dei nostri brani più importanti, ed è anche la meta delle nostre vacanze preferite. Se fosse possibile non andremo mai via da qui”.

Ph Vincenzo Musumeci

Ph Vincenzo Musumeci

Possiamo dire che siete siciliani adottivi?

“Certo –continua Matteo Maffucci– direi che siamo stati adottati da Catania. La città dell’elefante occupa un posto speciale nel nostro cuore. È una delle città che abbiamo vissuto più di tutti”.

Prossimi impegni?

“Quest’estate ci sarà un tour e ritorneremo in Sicilia. Adesso ci piace riabbracciare il nostro pubblico negli store tour”.

Ph Vincenzo Musumeci

Ph Vincenzo Musumeci

Un saluto ai nostri lettori ….

“Un bacio a tutti gli amici di Siciliajournal dagli Zero Assoluto… ci vediamo prestissimo”.

Elisa Guccione

Foto Servizio Vincenzo Musumeci 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi